Ricerca Vacanza

Struttura o località o descrizione:

Tipo Vacanza:

Regione:

Tipologia Camera:

Check-in:                     Check-out:
N° Adulti:                     N° Bambini:

Ricerca avanzata

Newsletter

 

TOUR INDIA CLASSICA

India - Delhi

[DAL 18 AL 28 OTTOBRE 2020] TOUR INDIA CLASSICA - 10 notti mezza pensione + bevande + 8 pranzi in ristorante + volo a/r Roma FCO + visite guidate + ingressi come da programma + trasferimento in pullman GT

Partenza: Roma


Cliccando sull'immagine è possibile visualizzare le riduzioni valide per quel periodo
DAL - AL DAL AL PARTENZA N° NOTTI TIPOLOGIA COSTO
18/10/2020
28/10/2020
18/10/2020 28/10/2020 Dom 10 STANDARD 1
- doppia
2.365
x persona
Dom 10 STANDARD 13
- singola
2.860
x persona

 TOUR INDIA CLASSICA
Nuova Delhi, Jaipur, Fatehpur Sikri, Agra,
Jhansi, Orccha, Khajuraho, Varanasi 
Dal 18 al 28 Ottobre 2020

2.150,00 euro per persona
Suppl. Singola 450,00 euro

*SU RICHIESTA POSSIBILITA' DI PARTENZE DA ALTRI AEROPORTI*

Info generiche
  • Documento ingresso: Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell'arrivo e visto d'ingresso
  • Lingua ufficiale: Hindi/Inglese
  • Moneta ufficiale: Rupia indiana
 

Programma

 
1° GIORNO: ROMA FCO 
 
Ritrovo dei partecipanti in aeroporto a Roma Fiumicino, incontro con accompagnatore DLT Viaggi e partenza con volo di linea 14:10.
 
2° GIORNO: NUOVA DELHI

Arrivo all’aeroporto internazionale di Nuova Delhi alle ore 01:15. Disbrigo delle formalità d’ingresso e doganali. Incontro con l’assistente e trasferimento in hotel per il pernottamento.
Prima colazione in hotel e partenza per la visita combinata della città vecchia e nuova. 
Visita di Vecchia Delhi su risciò, un tour unico nel suo genere attraverso i vicoli vibranti di Chandni chowk nella vecchia Delhi. Visita di monumenti come Jama Masjid, il più grande mercato delle spezie nell’asia, negozi decorati, famosi ristoranti, bazaar e meraviglie dell’architettura della vecchia Delhi.  Passando davanti al Forte Rosso, visita di Jama Masjid e il Raj Ghat. Visita dell’India gate, giro panoramico dei palazzi governativi, passando davanti al Rashtrapati Bhawan; visita del Palazzo del Parlamento e del Qutub Minar (Torre della Vittoria, alta 73 mt), la cui costruzione iniziò nel 1199 per celebrare la vittoria sull’ultimo regno Hindu, prototipo anche di tutti i minareti dell’India. Proseguimento per la visita del tempio sikh “ Gurudwara Bangla sahib”, un tempio maestoso con delle grandi cupole dorate. Si accede al tempio a piedi nudi (sono vietate anche le calze) insieme ai fedeli che si riuniscono in preghiera. All'interno del tempio si trova il "lago miracoloso" dove i credenti si immergono per ricevere benefici.
Al termine della visita, trasferimento in hotel, cena e pernottamento.
 
3° GIORNO: DELHI–JAIPUR  (Via terra: 260 Km, 06 ore)
 
Prima colazione in hotel  e partenza per Jaipur. All’arrivo sistemazione in hotel. 
Incontro con la guida locale e visita della città, considerata da tanti come il capoluogo dell’artigianato in India. Durante la visita, oltre a poter osservare gli artigiani al lavoro nelle loro botteghe, possibilità di gustare alcune delle delizie culinarie indiane, quali Pakora, aloo tiki, samosa e dolci dei famosi negozi della città. 
Visita del tempio Govind Devji per assistere alla preghiera serale: il tempio è dedicato a Govind Dev Ji (Dio Krishna). Questo tempio è tra i 7 templi di Thakur di Vrindavan. L'immagine della divinità (murti) è stata portata qui da Vrindavan da Raja Sawai Jai Singh II, il fondatore di Jaipur. Secondo la leggenda popolare, l'immagine di Lord Krishna nel tempio assomiglia esattamente alla forma di Krishna durante la sua incarnazione sulla Terra.
Al termine della visita, rientro in hotel, cena e Pernottamento.

4° GIORNO: JAIPUR

Prima colazione in hotel. Giro a d'orso d'elefante per raggiungere la Fortezza Amber e mattinata dedicata alla visita della fortezza, la cui costruzione iniziò nel 1592, caratterizzata da una facciata solenne ed austera, mentre gli interni sono fastosi, eleganti e raffinati. Nel pomeriggio visita di Jaipur, con sosta al City Palace che costituisce il cuore della Citta vecchia. Si tratta del Palazzo di Corte, alcuni appartamenti sono ancora abitati dalla famiglia dell’ultimo  Maharaja. Nelle sale aperte al pubblico sono custoditi meravigliosi tesori. Accanto al City Palace sorge l’Osservatorio Astronomico, il Jantar Mantar, progettato dal Re Sawai Jai Singh nel 18° secolo, che vanta una collezione di 19 strumenti astronomici ed architettonici. L’osservatorio presenta il più grande orologio solare in pietra del mondo ed è un patrimonio mondiale dell'UNESCO. 
Rientro in hotel, cena e pernottamento
*Possibilità di assistere ad una dimostrazione di cucina indiana e cena con una famiglia indiana: le dimostrazioni di cucina popolari sono condotte personalmente dalle signore delle famiglie Peelwa in coordinamento con chef in-house.
 
5° GIORNO: JAIPUR – FATEHPUR SIKRI – AGRA [SUPERFICIE: 240 KM /06 ORE]
 
Dopo la prima colazione, partenza per Agra con sosta durante il tragitto per visitare la città fantasma di Fatehpur Sikri, città abbandonata, in arenaria rossa, costruita dal grande imperatore Moghul Akbar come sua capitale nel 16° secolo. E 'stata abbandonata subito dopo la sua costruzione. Ancora oggi è quasi nelle stesse condizioni di oltre 300 anni fa. 
Proseguimento per Agra. Agra è associata al periodo Moghul, gli imperatori furono famosi per lo sfarzo della loro corte imperiale e per lo splendore delle loro capitali. Ci sono molti monumenti meravigliosi, tra i quali il Taj Mahal, che fu costruito dall'imperatore Shah Jahan, che cominciò l’opera di costruzione nel 1631, in memoria della moglie Mumtaz Mahal, che morì prematuramente dopo la nascita del loro quattordicesimo figlio. Il monumento è costruito in marmo bianco con pietre preziose incastonate, e contiene i cenotafi dell’imperatore e della moglie, nascosti dietro una preziosa giada in pietra. Decorato con calligrafie e bellissimi intagli, è stato descritto come la più stravagante opera d’amore mai costruita, basti pensare che servirono 20.000 artigiani e 22 anni per completarla. Sia che lo si guardi nella luce eterea della luna piena o nella luce rosata dell’alba, o riflesso delle fontane del bellissimo giardino, il Taj Mahal è sempre uno spettacolo che incanta.come mausoleo dedicato alla sua seconda moglie, è il più grandioso e importante dell’India.
Visita della Fortezza di Agra, capolavoro architettonico tra i più belli al mondo, la sua costruzione venne iniziata dall’imperatore Akbar nel 1565, roccaforte dell’impero Moghul, fu sede del governo e dell’ amministrazione. 
Rientro in hotel, cena e pernottamento.
 
6° GIORNO: AGRA–JHANSI (In treno), JHANSI–ORCCHA (Via terra)
 
Prima colazione in hotel, trasferimento alla stazione ferroviaria di Agra e partenza in treno fino a Jhansi. Trasferimento ad Orchha. 
Visita dei palazzi di Orchha, incastonata su una piccola isola del fiume Betwa; il capo bundela Raja Rudra Pratap (1501 – 1531) la scelse come sua capitale, in quanto questo luogo era difendibile facilmente. Al suo interno tre palazzi sono ancora visitabili: il Jehangir Mahal (dono di benvenuto per la visita dell’imperatore moghul nel XVIIsec.) il Sheesh Mahal, viene chiamato come “Palazzo degli specchi” e il Phool Bagh,straordinaria dimora estiva. Visita del tempio di Ram Raja per assistere alla preghiera serale e proseguimento per la visita del tempio Chaturbuj e Laxminarain con i suoi affreschi esuberanti.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.
 
7° GIORNO: ORCCHA – KHAJURAHO (Via terra – 170 KM, 04 ORE E 30 MINUTI)
 
Dopo la prima colazione, partenza per Khajuraho e all’arrivo sistemazione in hotel. Nelle vicinanze di Khajuraho visita guidata di un complesso di templi Indù e Jainisti degli inizi dell'XI secolo, risalenti al tempo del regno dei Chandela. Dopo il loro tramonto il complesso fu abbandonato e divennero presto preda della giungla. Furono scoperti nel 1838 grazie al capitano T.S. Burt, un ingegnere che militava nell'esercito di sua maestà britannica. Degli 85 templi che costituivano il complesso ne sono giunti a noi poco più di una ventina. I templi di Khajuraho sono famosi per le sculture erotiche.
Visita ai celebri templi dedicati al buddhismo tantrico e ornati da splendidi bassorilievi a tema erotico. 
Rientro in hotel, cena e pernottamento.
 
8° GIORNO: KHAJURAHO–VARANASI
 
Trasferimento in aeroporto di Khajuraho, direzione Varanasi. Questa città, dedicata al Dio Shiva, è uno dei principali luoghi sacri dell’India. I pellegrini hindu vengono a bagnarsi nelle acque del Gange per purificarsi da tutti i peccati. Varanasi è anche considerata un luogo propizio in cui trascorrere gli ultimi giorni, dal momento che esalando qui l’ultimo respiro si beneficia della moksha, ossia la liberazione dal ciclo delle rinascite per accedere in paradiso. Conosciuta nella storia come Kashi (Città della vita) e Banaras dagli inglesi, Varanasi è un importante centro di pellegrinaggio per gli induisti, è stata un fiorente centro commerciale nel 500 aC quando il Buddha è venuto a Sarnath per predicare il suo primo sermone. La città è famosa per la tessitura della seta: i banarasi sari e i broccati di seta sono apprezzati in tutto il mondo.
All’arrivo trasferimento in hotel. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
 
9° GIORNO: VARSANASI  
 
Sveglia all'alba per l'escursione  in barca sul fiume Gange, per vedere migliaia di pellegrini e devoti in adorazione del sole che sorge. Accompagnati dalla guida, si potranno vedere indù provenienti da tutte le parti dell'India vivere la loro fede sulle rive del fiume sacro nel momento più saliente della giornata. All'alba i templi lungo il fiume sono bagnati da una luce tenue e gli abitanti di Varanasi emergono dal labirinto di di vicoli e si dirigono ai ghat, dove lavano i panni, praticano yoga, offrono fiori e incensi al fiume e fanno un bagno rituale. 
Rientro in hotel per la colazione.
Passeggiata attraverso i vicoletti della città antica che ospita il sacro Vishwanath Mandir, il Tempio d’Oro (non visitabile all’interno), il più sacro dei santuari dedicati a Shiva, la divinità protettrice di Varanasi. Ricostruito nel 18° secolo, la doratura dei 'Shikara' è stato un dono dell' orbo re Sikh, Maharaja Ranjit Singh; Bharat Mata Mandir, inaugurato dal Mahatma Gandhi è l’unico tempio dedicato alla Madre India.
La sera visita dei ghat (gradini di balneazione) del Gange per assistere alla cerimonia di 'Aarti' (preghiera collettiva), un rituale durante il quale la luce emessa da una fiamma di canfora viene offerta alla Divinitào ad uno dei Suoi aspetti. L'Arathi viene eseguito solitamente al mattino e alla sera e come conclusione di una puja.
Rientro in hotel. Cena e pernottamento.
 
10° GIORNO: VARANASI – DELHI (VOLO)
 
Colazione in hotel. Visita dei santuari dedicati alle divinità femminili, partendo dal tempio nascosto della dea Kamakhya per finire allo spettacolare complesso del tempio di Lakshmi. 
Proseguimento per la visita di Sarnath, un importante centro buddista. Dopo aver raggiunto l'illuminazione a Bodhgaya, Buddha, l'Illuminato, pronunciò il suo primo sermone proprio qui. Allora Sarnath era uno dei più importanti luoghi di cultura dell'India antica, visitata dai viaggiatori cinesi Fa-Hsien e Hiuen Tsang che scrissero dei suoi prosperi monasteri.Il monumento più importante del complesso è il Dhamekh Stupa (V° sec. d.C.), costruito nel luogo dove si crede che Buddha abbia predicato il suo primo sermone ai cinque discepoli. E' una struttura a forma cilindrica dell'età gupta alta 43,5 m. A ovest vi è il Dharmarajika Stupa, costruito dall'imperatore maurya Ashoka per conservare le reliquie del Buddha. Nel complesso ci sono anche monasteri e templi più piccoli, un Albero dell' Illuminazione piantato nel 1931 e la statua di Anagarika Dharmapala, il fondatore della società che mantenne Sarnath e Bodhgaya.
Trasferimento in aeroporto di Varanasi per il volo di ritorno a Delhi. All’arrivo trasferimento in hotel, cena e pernottamento.
 
11° GIORNO: RIENTRO

Prima colazione in hotel e trasferimento in aeroporto per il rientro in Italia.

La quota comprende:

Voli di linea Alitalia A/R
Operativo volo
AZ 770 18OCT  FCO DEL 14:10-01:15  
AZ 769 28OCT  DEL FCO 04:00-08:20 
Volo interno
Tasse aereoportuali
Assistenza aeroportuale
N.10 Pernottamenti in hotel 4 stelle con prima colazione e cena
N.8 Pranzi in ristorante
Trasferimenti in pullman GT
Guida turistica parlante italiano per tutto il tour
Ingressi come da programma
Giro a dorso d’elefante per salire al forte d’Amber (Soggetto alla disponibilità degli elefanti)
Gita in barca sul fiume Gange a Varanasi 
Assicurazione medico-bagaglio

La quota non comprende

Bevande ai pasti
Mance
Extra di carattere personale
Assicurazione annullamento pari al 3% del costo del pacchetto
Tutto ciò non espressamente indicato nel paragrafo "La quota comprende”
 
*Partenza da: Roma Fiumicino

Informazioni per il viaggiatore

- E’ di rilevante importanza cogliere la differenza tra accompagnatore e guida turistica locale. L’accompagnatore, in linea generale, segue ed assiste il gruppo dall’inizio al termine del tour organizzato. Si adopera affinchè il tour si svolga regolarmente e si assicura che tutti i servizi acquistati dal cliente siano erogati, gestendo gli orari degli appuntamenti programmati e svolgendo le mansioni amministrative e burocratiche in loco, oltre ad essere il punto di riferimento per tutto il gruppo. Nello specifico, le visite previste da programma sono affidate alla competenza di guide turistiche locali autorizzate e parlanti italiano, che forniscono informazioni storico-culturali sul paese che si sta visitando.
 
-  Per motivi organizzativi, è possibile che l'ordine degli ingressi, delle visite guidate e delle escursioni in programma possa subire modifiche senza preavviso, non gravando sul regolare svolgimento del tour.
 
- La categoria degli hotel scelta per i nostri tour è 3 stelle sia per le destinazioni nazionali che per quelle internazionali. 
E’ da considerare che gli hotel (più frequentemente nei Paesi esteri) non sono sempre dotati di ristorante interno, per cui i pasti serali potrebbero essere consumati in ristoranti convenzionati con gli stessi.
 
- Per le destinazioni internazionali, non sono da sottovalutare usi e costumi. Infatti, date le notevoli differenze tra Paese e Paese, ogni viaggio richiede capacità di adattamento alle diversità, tra le quali, in primis, è da segnalare la ristorazione, che molto si distacca da quella italiana.
 
- Si prega il gentile viaggiatore di segnalare al momento della prenotazione intolleranze, allergie alimentari o celiachia. 
Qualora questi particolari regimi alimentari fossero segnalati a pochi giorni dalla partenza o il giorno stesso, non si potrà garantire che hotels e ristoranti siano in grado di soddisfare tali esigenze.
 
- I tour prevedono quasi esclusivamente visite guidate a piedi in centri storici, musei e siti archeologici, ragion per cui si consiglia di valutare con attenzione gli itinerari prima di effettuare la prenotazione e di considerare che siano affrontabili fisicamente in base alle proprie esigenze. 
 
- In base al Regolamento Europeo 561/2006, in vigore dal mese di Aprile 2007, gli autisti devono necessariamente osservare 9 ore di riposo durante la notte per 3 giorni settimanali e 12 ore di riposo durante la notte per altri 3 giorni settimanali. 
Nel caso in cui si voglia ulteriormente approfondire la visita delle città oltre l’orario di visita previsto da programma, si potrà farlo liberamente utilizzando mezzi pubblici e/o taxi.
 
-  In tutti i programmi, per ogni punto di carico è abbinato il relativo orario di partenza, da considerarsi come indicativo e soggetto a modifiche. 
Newsletter


oppure
oppure